VERONICA ROSSI PSICOLOGA E MENTAL COACH

VERONICA 

ROSSI

Psicologa & Mental coach

Caratteristiche di personalità e colori sono in forte relazione.  È qualcosa evidente fin da piccoli, quando si è chiamati a scegliere i colori per i propri disegni. Se ci pensate bene, quando si tratta di vestirsi,  o di dipingere le mura di casa, la scelta dei colori ha sempre un orientamento che è tutto, fuorché casuale.

Ognuno di noi ha un proprio colore che preferisce agli altri,  eppure, quando viene chiesto il motivo della scelta, nessuno sa darne una risposta.

Esisterebbe quindi una sorta di relazione, di vincolo tra la persona e il colore prediletto, come se quest’ultimo fosse in grado di rivelare qualcosa della sua personalità; anche lati più nascosti.

L’ esistenza di una branca della psicologia: la “psicologia del colore”, avvalorerebbe questa tesi. Essa si occupa di studiare le relazione tra colori e personalità ed evidenzia che, in generale, i colori caldi sono associati ad un carattere estroverso, allegro, socievole, sicuro delle proprie capacità. Al contrario quelli di tonalità fredda, sono più apprezzati da persone introverse, tendenti alla tristezza e timide.


Vediamoli insieme nel dettaglio.

ROSSO Il rosso un colore ambivalente, associato alternativamente all'amore e alla passionalità oppure all'aggressività e alla rabbia . È collegato alla passione, all’istinto. Simbolo di energia mentale e fisica; ma anche dell’erotismo. È il colore delle emozioni forti.La persona attratta dal rosso, gode tendenzialmente di una forte autostima ed una forte passionalità; dotata inoltre di una personalità forte e strutturata. Un carattere vivace, esuberante, competitivo, forte di un buon rapporto con la sessualità. Tale esuberanza potrebbe però avere il lato negativo di trovare difficile contenere le pulsioni e l'istintività. Inoltre, spesso la persona amante del rosso, pecca di presunzione.


GIALLO Come per il rosso, la persona che predilige il giallo è vivace, estroversa, entusiasta, passionale e carismatica. Ha però sfumature più intellettuali, e tende ad esprimere la propria energia a livello cognitivo e concettuale. Il suo cavallo di battaglia sembra essere una fervida immaginazione.Il giallo indica un’inclinazione alla comunicazione e un’apertura alla novità. Chi lo ama, sono persone che generalmente hanno grandi aspettative sul futuro. Presentano una tendenza a ricercare approvazione e ammirazione da parte delle persone, ad essere al centro dell’attenzione; questi rappresenterebbero i punti deboli.


VERDE Il verde è colore considerato freddo, complementare al rosso.Indica equilibrio, costanza e compostezza. È anche il colore della tranquillità e della calma, e simbolo dell’amore per la natura.Tendenzialmente la persona che lo sceglie come suo preferito, è matura, perseverante, abitudinaria; necessita di impressionare e far bella figura agli occhi altrui.Spesso però la persona può peccare di eccessivo individualismo, superstizione ed estrema gelosia.


BLU Il blu è un colore freddo, è il colore del mare e del cielo. Simboleggia riflessività, spiritualità, una sorta di tendenza all’ introversione ed anche alla malinconia.La persona che predilige il blu sarà generalmente una calma, tranquilla incline alla meditazione. Ecco perché tenderebbe ad evitare ambienti rumorosi, caotici, e molto affollati.L’effetto negativo che una personalità con tali caratteristiche può avere, è quello di mancare di socialità, ed essere quindi deficitaria nella qualità e quantità dei rapporti sociali. In genere infatti risultano poco intensi, superficiali. Inoltre può esservi una predisposizione alla depressione a causa dell’eccessiva sensibilità.


VIOLA Il viola è colore secondario ottenuto dall’unione del rosso e del blu, considerato colore della spiritualità. È associato alla quiete, alla magia, al silenzio. Le persone che prediligono questo colore sono tendenzialmente empatiche, inclini alle relazioni sociali. Originali ed eccentriche, con estro talvolta innaturale, che mettono in campo solo per essere apprezzate dalle persone che le circondano. Vi è quindi un desiderio ed una ricerca di approvazione e accettazione quasi morboso. Caratteristiche queste che portate allo stremo, possono rendere la persona impacciata e incapace di regolarsi a livello emozionale, oscurando altresì la razionalità.Il lato negativo di ciò potrebbe riflettersi in una perdita del contatto con la realtà e senso della concretezza.


MARRONE Il marrone è colore della terra. Associato alla maturità, alla fertilità ed alla concretezzaLa persona che sceglie il marrone sarà tendenzialmente pratica e matura.Un eccesso di queste caratteristiche però, potrebbero rendere la persona poco empatica e fredda sul piano emozionale.


ARANCIONE L’arancione è il colore della positività. Simboleggia serenità, crescita, rinnovamento ed energia.La persona che ama il colore arancione è tendenzialmente adeguata al contesto e alla situazione che sta vivendo. Una persona aperta e socievole. L'arancione deriva infatti dall’unione del rosso e dal giallo: che si traduce in volontà di espressione della propria personalità e vivacità, talvolta veicolata da un linguaggio corporeo, altre intellettuale.Questo denota anche una padronanza nell’espressione emotiva ed in perfetta armonia con ciò che la circonda. Tale equilibrio rende la persona capace di “cose fuori dal comune” anche se sempre ben ponderate.Il difetto potrebbe scaturire da una commistione di curiosità e concretezza, che sfocia nel narcisismo, e quindi in mancanza di empatia e attenzione nelle persone vicine.


BIANCO Il bianco è il colore dell’innocenza e della purezza. Il bianco è ciò che resta di non colorato sul foglio, nei disegni dei bambini, come a simboleggiare uno spazio che resta disponibile agli altri Indica quindi una predisposizione alla relazione. Esprime fiducia nelle persone e speranza per il futuro. Indica saggezza e apertura ad ogni possibilità.Le persone che prediligono questo colore sono in genere fataliste, creative e ricche di immaginazione. Nutrono un forte desiderio di cambiamento e un’ inclinazione ad accogliere la novità. Di contro, chi ama il bianco è tendenzialmente una persona indecisa, infatti scegliere il bianco come colore preferito è come dire “scelgo tutto” e “scelgo nulla”. Inoltre l’eccessiva fiducia negli altri può rivelarsi spesso ingenua, conducendo ad illudersi facilmente.

NERO Il nero in fisica è il colore che assorbe tutta la luce e i colori; vedendo tale peculiarità da un punto di vista emozionale quindi, assorbe tutte le emozioni. Il nero nella nostra società è associato a eventi luttuosi, alla morte. Il nero è il colore della notte, del buio, in un certo senso...della paura. La persona che predilige questo colore è generalmente misteriosa, tenace e con forte senso del sacrificio. Dotata di ferree convinzioni circa la società ed il futuro, che possono determinare anche furiose ribellioni. Cerca sempre di stupire gli altri ed ha uno spirito da eterno adolescente. I lati negativi di questi aspetti, è che spesso sfociano in atteggiamenti estremisti, che non prevedono possibilità di negoziazione e confronto.